Carta dei principi e regolamento E.R. GAS

1. E.R. GAS (Economie Ribaltate–Gruppo di Acquisto Solidale) è un gruppo spontaneo attivo a centocelle. Le prestazioni dei componenti per i fini del gruppo sono da ritenersi di volontariato e quindi gratuite. E.R. GAS si appoggia allo spazio sociale 100celleAPERTE, luogo di incontro del gruppo e postazione base dalla quale organizzare, acquistare, incontrarsi.

2. Il gruppo spontaneo E.R. GAS in quanto tale e non essendo associazione sceglie una struttura organizzativa orizzontale, senza cariche alcune. Senza presidente, consiglio, assemblea, amministrazione o bilancio. Il gruppo stabilisce di volta in volta solo delle deleghe necessarie al funzionamento del gruppo (il cassiere, il responsabile di un prodotto etc etc).

3. Il gruppo non ha fini di lucro e ha per scopo l’operare nel campo sociale e cooperativistico al fine di promuovere:
- il consumo e la diffusione di prodotti biologici, naturali ed eco-compatibili, vegan-vegetariani;
- il sostegno dei piccoli produttori biologici stabilendo con essi rapporti diretti che garantiscano un’equa remunerazione;
- la solidarietà tra i componenti del gruppo

4. Chiunque condivida le finalità e i metodi del gruppo spontaneo E.R. GAS e si impegni a rispettarne il carattere solidaristico potrà entrare a far parte del gruppo. E.R. GAS non è e non agisce come un supermercato: tra gli obiettivi c’è quello di coinvolgere i partecipanti non solo attraverso l’acquisto puro e semplice. Il fine è infatti quello di far partecipare attivamente, a seconda della propria disponibilità, ognuno che si avvicini a E.R. GAS tramite l’informazione, il passaggio di notizie, le mail, le riunioni. La “formazione” del gruppo spontaneo è così in continua evoluzione, ed è ampliabile ogni qual volta ce ne è bisogno.

5. Gli strumenti utilizzati sono:
- acquisti collettivi di prodotti;
- assistenza e informazione ai soci nel campo alimentare biologico e nei settori a esso collegati (modalità di produzione e distribuzione, impatto ambientale etc etc)
- promozione dei prodotti eco-compatibili e delle loro tecniche di produzione e utilizzo;
- esperienze laboratoriali interne ed esterne: laboratorio per fare il pane e la pasta ma anche prodotti non commestibili come saponi e detersivi, laboratori di riciclaggio, di energia pulita etc etc.

6. Non c’è quota di iscrizione né quota annuale. Esiste invece un fondo cassa denominato “di gestione” per tutte le spese al di fuori degli acquisti della merce allo scopo di finanziare tutte le iniziative di informazione, divulgazione, organizzazione. Sarà costituito da una quota decisa di volta in volta dal gruppo e a seconda delle necessità. Il pagamento invece della merce è effettuato non all’ordine ma tramite la costituzione di una cassa personale: ogni componente ha una suo “credito” personale grazie al quale può ordinare e quest’ultimo è ricostituibile periodicamente in base alle necessità individuali.

7. È previsto un rimborso spese per ogni componente che abbia delle spese particolari come ed esempio il viaggio per il ritiro e la consegna delle merci ordinate. In questo caso la spesa sarà suddivisa egualmente per ognuno che abbia ordinato la merce. Così come avverrà nel caso dell’eventuale costo del trasporto e di consegna di merce portata direttamente dal produttore.

8. Le ordinazioni verranno effettuate, in genere, in date prefissate, così come il giorno di ritiro. I componenti sono tenuti a consegnare le proprie richieste con congruo anticipo.
È compito dei componenti prelevare i prodotti ordinati nel più breve tempo possibile.

9. È da escludersi qualunque tipo di responsabilità (sui prodotti, sulla loro conservazione ecc) da parte dell’incaricato a questa operazione.